L’europarlamentare Susanna Ceccardi “La Lega con Simone Caffaz per mandare a casa il sistema clientelare del PD”



“La Lega in Toscana rimane il partito antisistema clientelare del PD e della sinistra”.  Susanna Ceccardi europarlamentare interviene all’evento della Lega Giovani organizzato a Marina di Carrara nell’ambito della campagna elettorale a sostegno della candidatura a sindaco di Simone Caffaz. “Rivedo me stessa qualche anno fa – continua Ceccardi – quando a Cascina a 24 anni divenni la prima consigliera comunale della Lega. Mi dicevano che ero un errore della storia e infatti 5 anni dopo fui eletta sindaco”

A fianco della Ceccardi siedono il responsabile regionale della Lega Giovani Manfredi Ruggiero, quello provinciale Filippo Frugoli, Nicola Pieruccini commissario di Massa Carrara. Insieme al candidato sindaco Simone Caffaz lanciano le candidature più giovani all’interno della lista elettorale e vale a dire quelle di Andrea Tosi, Asia Giaccai, Lucian Martisca e Michelle Tesconi.

“In Toscana la Lega ha sindaci in capoluoghi di provincia – prosegue Ceccardi – come Grosseto, Pisa, Siena,  Massa e Pistoia.  Con Simone Caffaz che ha raccolto da subito il nostro convinto sostegno contiamo anche a Carrara di mandare a casa il Pd e i cinque stelle. Il consiglio che do a questi giovani è quello di non avere pregiudizi ideologici, di parlare e spiegare anche a chi da sempre vota a sinistra. Due anni fa quando ero candidata presidente della Regione in alternativa a Giani nel Comune di Carrara abbiamo vinto, è il segno che si può fare attraverso la mediazione e senza nessun compromesso con chi ha rovinato questa città. Sui temi in cui la sinistra ha fallito come quello della sicurezza ricordandosi che le prime vittime della mancanza di sicurezza sono gli anziani e le donne o come un altro tema, quello del sostegno alle classi sociali più fragili che si vedono scavalcare per esempio nelle liste di assegnazione delle case popolari.  Bisogna far capire alle persone che ora è la Lega a rappresentare queste istanze. In Toscana molte cose stanno cambiando, anche le logiche clientelari che da sempre privilegiavano la sinistra per esempio in ambito universitario stanno venendo meno e la Lega sta entrando anche in quelle roccaforti del Pd”

“Per clima e bellezze naturali- conclude Ceccardi – Marina di Carrara non ha nulla da invidiare a Forte Dei Marmi o Lido di Camaiore ma lo sviluppo turistico non è mai stato priorità delle amministrazioni di sinistra e nonostante un gettito annuo straordinario di oltre 26 milioni dalle cave che nessun Comune ha il territorio versa in condizioni di incuria e degrado inaccettabili con problemi irrisolti da decenni. È venuto anche per Carrara il momento di cambiare e l’unico cambiamento possibile è quello rappresentato da Simone Caffaz”

L’incontro organizzato dalla Lega Giovani in un noto locale di Marina di Carrara era iniziato con l’introduzione di Nicola Pieruccini commissario provinciale della Lega. “Noi puntiamo sui giovani – ha detto – e nella nostra lista ce ne sono molti alla prima candidatura. Non bisogna essere mossi dall’ambizione di arrivare ad una poltrona ma dalla forza di affrontare una campagna elettorale per elezioni amministrative. La Lega mette tutto il supporto possibile a disposizione di chi rappresenta i suoi ideali su sicurezza, lavoro e assistenza sanitaria. Il nostro motto è che la Lega si serve e non ci si serve della Lega”

E’ stata poi la volta del coordinatore regionale della Lega Andrea Barabotti. “Anche a Carrara – ha detto – molti giovani si sono avvicinati alla Lega così come succede nel resto della Toscana. Condividono i valori del nostro partito e la massima che i compromessi non sono accettabili. Il fallimento dei 5 stelle a Carrara dimostra che non si governa con gli slogan ma con la concretezza e la competenza che abbiamo individuato in Simone Caffaz”

Filippo Frugoli, responsabile provinciale di Lega Giovani. “Nel consiglio comunale di Massa, su 9 consiglieri 5 sono giovani – ha detto – non c’è miglior dimostrazione che la Lega punta sui giovani e i giovani trovano nella Lega i valori che cercano a cominciare dal riconoscimento del merito, esattamente l’opposto del clientelismo che ha sempre caratterizzato la sinistra sia a Massa sia a Carrara. Sinistra che in questa campagna elettorale non ha temi dopo decenni di pessina amministrazione”

Manfredi Ruggiero responsabile regionale di Lega Giovani. “Valorizzare i giovani – ha detto – e fare politiche del buon senso su temi importanti a cominciare dalle preoccupazioni dei giovani di questi tempi a cominciare dalle agevolazioni per la prima casa e dal mercato del lavoro, insieme al tema delle infrastrutture scolastiche che anche a Carrara non sono quelle che meritano gli studenti e le loro famiglie”

A concludere l’intervento di Simone Caffaz candidato sindaco. “E’ un luogo simbolico quello di Marina di Carrara – ha detto –  noi siamo a favore della movida, ma per una movida sana regolamentata da misure che evitino eventi successi nel passato. I giovani rappresentano il futuro ma Carrara attraversa una crisi demografica senza uguali, dovuta da una parte alla denatalità ma dall’altra al fatto che i neolaureati scappano dalla nostra città dove dopo 65 anni di politiche profondamente sbagliate della sinistra non trovano sbocchi occupazionali per le loro energie, il loro talento, la loro capacità, la loro professionalità. La nostra proposta è l’unica che può fare rialzare la città, l’unico autentico cambiamento radicale rispetto al PD che a Carrara è stato il peggior governo locale d’Europa. Pure loro si rendono conto di come hanno male amministrato e ridotto una città dalle potenzialità straordinarie e per abbindolare la città i centri di potere del Pd invece di abdicare ad un certo tipo di politica continuano dal 1994 a cambiare i candidati a sindaco come se il problema fosse delle persone e non del sistema”