Carrara in movimento: sport e tempo libero

“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di ispirare, di unire le persone in una maniera che pochi di noi possono fare. Parla ai giovani in un linguaggio che loro capiscono. Lo sport ha il potere di creare speranza dove c’è disperazione. È più potente dei governi nel rompere le barriere razziali, è capace di ridere in faccia a tutte le discriminazioni.”
Nelson Mandela

Il nostro programma individua lo sport e l’attività fisica in generale, femminile e maschile, dei giovani e degli anziani, come strumento indispensabile per la salute, il benessere e la prevenzione e allo stesso tempo, in tutte le sue versioni e nelle sue pratiche, individuali, di squadra e collettive, agonistiche, amatoriali, ludiche e giovanili, intrattenimento singolo o famigliare, come mezzo fondamentale per favorire a qualunque età e in ogni condizione psicofisica e socioeconomica aggregazione, integrazione, socialità, sviluppo formativo ed educativo.

LA COALIZIONE CHE SOSTIENE LA CANDIDATURA A SINDACO DI SIMONE CAFFAZ SI IMPEGNERÀ A:

  1.            Riattivare un dialogo generativo con enti, società e associazioni sportive del territorio e sostenerne l’attività. A partire da Coni (con le relative delegazioni di tutti gli sport ) da ENDAS, UISP, ACSI, CSI, ASI. Daremo grande importanza  alle associazioni e alle società sportive di ogni disciplina, professionistiche, dilettantistiche e amatoriali. Istituire la Consulta dello Sport, coinvolgendo tutte le società sportive e le associazioni di promozione sportiva chiamandole ad allocare un bilancio dello sport creato ad hoc.
  2.            Creare un sistema integrato territorio-cultura-tempo libero-sport, che coinvolga le varie forze presenti nel territorio (amministrazione comunale, scuole, associazioni, parrocchie e oratori).
  3.            Impegno dell’assessorato competente nel ricercare sinergia di mezzi, strumenti e spazi per poter consentire il coinvolgimento di un sempre maggior numero di atlete e atleti nella pratica sportiva. Questo sarà fatto grazie alla ricerca e alla valorizzazione di bandi e sponsorizzazioni.
  4. Pubblicizzare le manifestazioni sportive e le iniziative di avviamento allo sport e all’attività motoria attuali e future attraverso i canali comunicativi attuali e attivati ad hoc dalla amministrazione (sito web “Carrara in movimento”). Sul canale potranno trovare posto anche le iniziative private come palestre, corsi e consulenze.
  5.            Potenziare l’attività sportiva scolastica, cercando di dotare ogni istituto di una palestra, di un campetto di atletica o di centri di attività funzionale.
  6. In stretta collaborazione con i responsabili comunali e provinciali dell’edilizia scolastica, attraverso i fondi regionali e statali, proseguire l’opera di ristrutturazione delle palestre, delle piscine e degli impianti sportivi scolastici e non, adeguandole agli standard di sicurezza.
  7.            Riportare alla fruibilità totale e assicurandone gli standard richiesti lo Stadio dei marmi Quattro Olimpionici Azzurri ripristinando la convenzione con la Carrarese Calcio e reperendo risorse adeguate alla sfida.
  8.            Riportare alla fruibilità totale di pubblico (garantendone usi e accessibilità) il palazzetto dello sport di Avenza attraverso risorse proprie dell’amministrazione e grazie a finanziamenti e/o sponsorizzazioni utili agli interventi necessari
  9.            Riqualificare le aree di gioco libero all’aperto, col contributo anche di aziende quali sponsor.
  10.            Valorizzare il ruolo svolto dalle storiche società sportive cittadine nell’ambito dell’iter che porterà al rinnovo delle convenzioni per la gestione delle strutture di proprietà pubblica, tenendo questo requisito in adeguata considerazione in caso di bandi e, ove non indispensabili, concedendo prolungamenti tali da ammortizzare eventuali lavori di straordinaria manutenzione alle strutture.
  11.            Trovare una collocazione e adeguati spazi nell’ambito del territorio comunale a tutte le società sportive che ne necessitano e che svolgono una meritoria attività con risvolti anche sociali.
  12. Individuare un’area da destinare a museo delle tante eccellenze sportive nate e cresciute in città e organizzarvi eventi periodici e premi internazionali.
  13.            Attrezzare le aree verdi, i parchi comunali e le pinete anche con arredi adatti al fitness e all’attività sportiva libera. Le dotazioni saranno affidate alle Associazioni e dalle società Sportive dilettantistiche che ne monitoreranno lo stato e con risorse pubbliche garantiranno sempre la qualità.
  14.            Incrementare e migliorare i percorsi ciclabili (viale XX Settembre, lungo il tratto conclusivo del Carrione, lungo i viali a mare) ricongiungendoli con le analoghe piste ciclopedonali dei Comuni adiacenti.
  15. Riqualificare gli sgambatoi per i cani garantendone cure e manutenzione.
  16.            Recuperare e valorizzare tutte le strutture e gli impianti presenti nel nostro territorio, in particolare nelle zone periferiche, anche attraverso la collaborazione delle associazioni sportive e con interventi di manutenzione straordinari. Fra gli impianti dovranno essere pienamente restituiti alla città:
    • La piscina coperta di via Sarteschi.
    • Il campo sportivo dei Pini di Marina di Carrara.
    • Il campo sportivo di San Luca/Bonascola.
    • La palestra di Bedizzano.
    • I campi sportivi di Codena, Bedizzano e Bergiola.
    • Il campo scuola di via Bassagrande.
  17. Con risorse proprie e in sinergia con sponsor privati realizzare:
    • Un nuovo campo da basket 3 Vs.3 e in sinergia con gli stabilimenti balneari una rete permanente dei campi da beach volley sulla spiaggia.
    • Uno skatepark utilizzando preferibilmente una porzione dell’area ex hotel Mediterraneo.
    • Ripristinare la pista di pattinaggio della Caravella attraverso il Protocollo d’intesa Sport e Salute – ANCI per lo sport nei parchi attivato dalla precedente amministrazione.
  18.            Realizzare “Centri di attività funzionale” con accesso anche gratuito per i bisognosi presso le strutture esistenti (pubbliche e private) o di nuova realizzazione.
  19.            Valorizzare il filone del trekking contribuendo con risorse proprie alla messa in sicurezza, alla pulizia e alla cartellonistica dei percorsi collinari e montani esistenti.
  20. Prevedere corridoi di accesso alle spiagge libere comunali per svolgere attività individuale o di scuola surf (spiaggia libera del porto e della Fossa Maestra), vela, kitesurf o windsurf (solo fossa Maestra).
  21.            Nel giro di un mandato elettorale Carrara ritornerà nel giro dei grandi eventi sportivi agonistici anche giovanili e delle esibizioni nazionali. Questo sarà possibile perché renderemo le strutture esistenti, i tracciati e i contesti di accoglienza capaci di ospitarli.

Clicca qui per scaricare il programma completo