Carrara e la scuola

L’istruzione e la formazione sono temi centrali per lo sviluppo della città. Ai concittadini più giovani dovranno essere dedicati sì servizi e risorse ma anche attenzioni e politiche specifiche. Se la competenza comunale sulla materia scolastica è limitata non per questo l’Amministrazione ne trascurerà il ruolo di pilastro della cittadinanza.

PERTANTO LA COALIZIONE CHE SOSTIENE LA CANDIDATURA A SINDACO DI SIMONE CAFFAZ SI IMPEGNERÀ A:

  1.            Potenziare l’offerta dei nidi d’infanzia mirando a soddisfare, in sinergia col privato, l’intera domanda (anche inespressa) del servizio. Riqualificazione delle strutture pubbliche esistenti, e individuazione di nuove sedi idonee in tutta la città.
  2.            In sinergia con la Provincia monitorare gli istituti scolastici verificandone lo stato di sicurezza e puntare al recupero di quelle strutture e dei quartieri circostanti.
  3.            Potenziare la collaborazione tra Comune, scuola e famiglia. Allocare risorse umane e finanziarie per la creazione di numero di “pronto intervento scuola” per affrontare l’abbandono scolastico e le problematiche sociali e familiari che la scuola, come imprescindibile agenzia educativa, può intercettare prima di chiunque altro.
  4.            Riprendere l’iniziativa del “Consiglio comunale dei bambini” con finalità di educazione e socializzazione civica e ma anche di consultazione dei piccoli rispetto alle loro necessità e alle politiche al loro dedicate.
  5.            Valorizzare la Scuola del Marmo, allo scopo di creare le professionalità necessarie nell’ambito dell’industria del marmo e dei laboratori artigiani e promuovere la creazione di corsi per la creazione delle professionalità di metalmeccanico del lapideo e capocava, di cui oggi c’è particolare esigenza.
  6.            Sostenere l’implementazione del master in “ingegneria mineraria applicata alle pietre ornamentali”.
  7.            Valorizzare, anche dal punto di vista dello sbocco professionale, le attività e i corsi dell’Accademoa di Belle Arti in ordine all’utilizzo delle nuove tecnologie nel lapideo.
  8.            Estendere i periodi di tempo, attività e orari di servizio dei centri estivi destinati ai bambini e promuoverne la frequenza attraverso la presentazione di offerte diversificate, anche attraverso la stipula di convenzioni mirate e la revisione di quelle in essere.

Clicca qui per scaricare il programma completo